Regole per la raccolta fondi - Asla sez di Pordenone

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

REGOLE E COMPORTAMENTI NELLA RACCOLTA OCCASIONALE DI FONDI

Premessa:
Il dovere di solidarietà sociale, la libertà di associazione fra i cittadini e la sussidiarietà sono principi sanciti dalla Costituzione Italiana (artt. 2, 18 e 118 Cost.).
Le attività di raccolta dei fondi, realizzate al fine di dare attuazione a tali principi devono rispettare la legislazione vigente.

Per le attività di raccolta fondi, vengono pertanto applicate le norme fiscali riferibili alle Associazioni Onlus, contenute nel vigente Regolamento approvato dal Consiglio dei Ministri, volto a produrre un quadro coerente di principi e di regole ritenute strategiche per la promozione del Terzo Settore, attraverso l'adozione di specifiche Linee Guida (1) a cui ASLA sezione di Pordenone si ispira.

L’Associazione ha individuato nella trasparenza, nella rendicontabilità e nell’accessibilità, i principi cardine delle linee guida, le stesse, si propongono di creare una sorta di codice etico che svolga il ruolo di essenziale di punto di riferimento in un ambito, quello della raccolta fondi che, col passare del tempo, è divenuto fondamentale non solo per l’attuazione dei progetti dell'Associazione, ma spesso, anche per la sua stessa sopravvivenza.

La trasparenza è considerata uno dei principi ispiratori a cui si intende  dare conto complessivo del nostro operato, in modo visibile, attivando tutte le modalità che consentono la veicolazione delle informazioni.

I principi fondamentali sono resi concreti attraverso la rendicontabilità, cioè la descrizione accurata di proventi e oneri delle raccolte che sono messi a disposizione dei donatori secondo il principio dell’accessibilità, ovvero la facilità con cui donatori e destinatari delle donazioni possono acquisire le informazioni richieste, nell'adempimento delle regole dettate, che ASLA si impegna a rispettare.
E’ in quest’ambito che assume grande rilevanza anche l’integrazione dei principi delle linee guida con l'esigenza di bilancio, sarà quindi, la sfida più importante che l'Associazione dovrà affrontare a breve, soprattutto in un momento particolare come questo in cui, probabilmente anche a causa della crisi economica mondiale, si registra una calo nelle iscrizioni e nella raccolta fondi.

(1) le Linee Guida si propongono di orientare le organizzazioni a garantire complessivamente la massima Trasparenza nell’attività di raccolta dei fondi e a comunicare al donatore, al destinatario della donazione, agli organi di controllo e al pubblico in generale le informazioni utili a comprendere le caratteristiche delle raccolte che l’Associazione Onlus intraprende.
Forniscono anche indicazioni concrete sull’applicazione di specifici strumenti di raccolta, richiamando, qualunque sia la modalità di raccolta utilizzata dall’Associazione, il rispetto delle regole di trasparenza e la completezza di informazione nei confronti del donatore.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu